QUAL E’ L’ORARIO MIGLIORE PER ALLENARSI?

QUAL  E’ L’ ORARIO MIGLIORE PER ALLENARSI?

 

 Che cos’è l’orologio biologico?

Le cellule di ogni uomo e di ogni donna hanno bisogno del nucleo soprachiasmatico, cioè un insieme di neuroni nell’ipotalamo, per essere sincronizzate; tuttavia ogni cellula ha anche un proprio orologio biologico, che determina, come risultato,  la ritmicità di numerosi e vari processi come l’ attività muscolare e l’ appetito.

Quindi ogni cellula del nostro organismo può contare su un orologio biologico grazie a cui ci possiamo adattare al meglio all’ ambiente che ci circonda e  che può influenzare la resa in ogni singolo compito sia intellettuale che motorio nell’ arco della giornata.

Pensiamo all’attività muscolare che tende a crescere con il passare delle ore, da quando ci svegliamo fino al tardo pomeriggio, per poi diminuire nella fascia serale prima di andare a dormire.

Sei allodola  o civetta?

Possiamo dividere gli esseri umani in due categorie:  le “allodole” che tendono  ad avere un picco delle loro prestazioni anticipate rispetto al normale e  le “civette” che tendono ad avere un picco delle loro prestazioni nella fascia più tarda del pomeriggio.  Dal punto di vista scientifico queste sono le considerazioni generali, ma le cose si fanno più difficili quando abbiamo a che fare con il singolo individuo e le sue esigenze.

In realtà le diverse persone non  saranno o allodole o civette ma ci saranno invece tante sottocategorie diverse tra i due estremi.

 

Il miei consigli

Fatte queste considerazioni, possiamo affermare che esistono due tipologie di persone che fanno sport con due obiettivi diversi: chi per salute e benessere e chi per raggiungere una prestazione sportiva.

Alle persone che tendono  ad allenarsi per la voglia di stare bene e in salute consiglio di fissare sempre uno stesso orario di allenamento, a seconda delle proprie esigenze quotidiane, e di cercare di avere  sempre una precisa routine. Invece per le persone che hanno una gara è consigliabile cercare di allenarsi nella fascia oraria in cui poi si terrà la propria gara.

Questo perchè la funzione dell’orologio biologico  è di  mettere il corpo nelle condizioni, attraverso la stimolazione di funzioni corporee, di anticipare gli eventi e quindi di permettere di prepararci al meglio nell’ attività che dobbiamo sviluppare.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *