Il segreto per i vostri glutei

Il  segreto per i vostri glutei

Con questo articolo analizzerò una parte fondamentale per cominciare  a  capire come poter far rendere al meglio il vostro lavoro per i glutei.

Il  primo passo è capire che il gluteo è formato da 3 muscoli quindi l’origine e l’inserzione di ogni muscolo ci permette di  analizzare quali sono i movimenti fondamentali da compiere.

  • Medio gluteo

Immagine medio GLUTEO

Origina sulla parte mediale della fossa iliaca esterna e si inserisce  sulla faccia esterna del trocantere

La sua azione:

-se il bacino viene mantenuto fisso il suo ruolo è di abduzione,

-se il femore viene mantenuto fisso  e  si attiva da  un solo  lato, determina l’inclinazione laterale ed esterna del bacino,

-se il femore viene mantenuto fisso e si contrae da entrambi i lati determina o l’antiversione o la retroversione del bacino a seconda  delle fasce muscolari attive.

  • Piccolo gluteo

ImmaginePICCOLO GLUTEO

Origina dalla fossa iliaca davanti al medio gluteo e si inserisce sulla faccia anteriore del trocantere

La sua azione :

-se il bacino viene mantenuto fisso, porta il femore in flessione, abduzione e rotazione interna,

– se il femore viene mantenuto fisso da tutti e due  i  lati porta il bacino in antero  o retroversione,

– se il femore viene mantenuto fisso da un  solo lato porta il bacino in inclinazione laterale esterna.

  • Grande gluteo

ImmagineMAX GLUTEO

E’ uno dei muscoli più grandi e potenti del corpo; è disposto su 2 piani, un piano profondo e un piano superficiale.

Origina dalla faccia posteriore del sacro e del coccige e dalla fossa iliaca esterna, il piano profondo si inserisce sulla cresta esterna della linea aspra del femore e il piano superficiale sulla fascia lata.

La sua azione:

  • se il bacino viene mantenuto fisso, è di estensione , rotazione e abduzione del femore.
  • se il femore viene mantenuto fisso, è di retroversione del bacino.

QUAL E’ IL MUSCOLO PIU’ IMPORTANTE?

Il piccolo  e il medio gluteo, come potete vedere, sono muscoli piuttosto piccoli e profondi, invece il grande gluteo risulta essere il più superficiale e importante da allenare, in quanto dà la forma al vostro gluteo.

ImmagineGLUTEO2

Nella figura 1 vediamo il muscolo non allenato e con una percentuale di grasso elevata  mentre nella figura 2 un muscolo  ben sviluppato.

Questa visione laterale dà un’idea di come il lavoro sul grande gluteo cambi totalmente il lato B.

Ora che avete compreso questa parte non vi potrete più sbagliare su quale muscolo dovrete allenare da domani in palestra!

Bibliografia

Blandine Calais-Germain, Anatomia del movimento vol 1, L’Arcieri, 2007

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *