ATTIVITà FISICA PER ADULTI E BAMBINI

 

 

 

 

Attività fisica per adulti e bambini

Sulla stampa scientifica si leggono in questo periodo sempre più spesso articoli sui benefici dell’attività fisica.  Se pensiamo alla storia dei  primi decenni del dopo guerra, quando  a scuola e al lavoro si andava a piedi o in bicicletta e quindi ci si muoveva tanto, il problema di fare ulteriore esercizio era sottovalutato dai medici e anzi qualunque attività fisica non agonistica era considerata quasi una perdita di tempo.

 

Ora invece le tecnologie hanno modificato  sotto alcuni aspetti positivamente il mondo, ma hanno creato problemi legati al poco movimento che molto spesso ricadono soprattutto su due categorie di persone, bambini e anziani.

Pensiamo al bambino immerso nella moderna tecnologia che può creare un ambiente fatto anche di relazioni senza muoversi dalla poltrona di casa, rispetto ai tempi in cui il cortile o il giardino del rione erano luoghi di aggregazione e occasione di movimento e gioco. La conseguente sedentarietà porta a una  carenza di movimento e quindi a problemi anche legati al peso corporeo.

Pensiamo anche all’anziano che ha cambiato alcune sue abitudini di vita, sostituendo la salutare camminata o la passeggiata in bicicletta con l’utilizzo dell’ automobile o dei mezzi anche solo per andare a prendere il pane sotto casa. Quindi anche questa categoria di persone si scontra con i problemi legati al poco movimento e all’aumento di peso, con tutte le conseguenze che ne derivano sulla salute.

Nel mondo dello sport , della salute  e del movimento  i più attenti professionisti hanno capito questa evoluzione e stanno sviluppando programmi sempre più attenti a gestire queste esigenze sia del pubblico più adulto, gli anziani , che del pubblico più giovane, i bambini, che non sono degli adulti in miniatura e quindi presentano esigenze diverse.

Il bambino ha bisogno di una forma organizzata di attività  ludica dove c’è  un professionista che  supervisiona con delle regole , ma coinvolge , diverte , adatta e crea un ponte tra il gioco spontaneo e lo sport,  in modo tale che tutto questo non debba essere solo rivolto ad un miglioramento dell’ efficienza fisica , ma anche alle funzioni cognitive e abilità di vita.

L’adulto ha bisogno di un’attività che combatta il fenomeno dell’invecchiamento creando quindi un collegamento tra attività motoria e movimenti della quotidianità,  in modo tale da riuscire a migliorare la qualità di vita,  muovendosi meglio e non esageratamente,  rispettando i limiti del proprio corpo.

In conclusione fate attività fisica cercando di divertirvi!

Tratto  dal mio articolo “attività fisica per i bimbi “scitto il 31 novembre sulla nuova provincia di asti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *