Attività fisica: mente sana in un corpo sano

attività fisica

Importanza dell’attività fisica

La locuzione latina Mens sana in corpore sano (lett. mente sana in un corpo sano) è tratta da una satira di Giovenale; questo conferma che già nell’antichità si era intuito  il rapporto stretto tra la salute del nostro tessuto cerebrale e la salute del nostro corpo. Nel tempo, a seconda del periodo storico, si è data più rilevanza o al soma o alla psiche.

Oggi più che mai studi recenti hanno dimostrato come l’esercizio fisico abbia effetti positivi su tutto l’organismo ed anche sul nostro tessuto cerebrale.

Il tessuto cerebrale non influisce solo su alcune attività come l’ attenzione, la memoria, il linguaggio ecc., ma anche sul metabolismo degli zuccheri, sui cicli  ormonali, sul battito cardiaco, sulla pressione arteriosa ecc. Quindi possiamo affermare che si può vivere più a lungo e in salute mantenendo efficiente il nostro tessuto cerebrale.

Per ben funzionare il sistema può essere stimolato con la dovuta attività fisica; questo perché i muscoli  attraverso il loro utilizzo  permettono di mantenere e migliorare non solo i muscoli stessi , ma anche altri organi e tutto il corpo umano.

Quindi l’attività fisica, ormai da tutti accettata come elisir di longevità, migliora e  previene l’invecchiamento del corpo umano.

Quanta attività fisica fare?

attività fisicaPensando a tutti i benefici dell’attività fisica dovremmo essere tutti  con le scarpe da ginnastica, ma in realtà non è così; ci sono ancora tanti sedentari che non praticano nessuna attività fisica quindi ci si è concentrati sui benefici di attività sempre più brevi  per cercare di coinvolgere i più pigri ed avviarli ad una attività sempre più costante e prolungata . Le scoperte confermano infatti che anche attività di breve durata e di bassa intensità aiutano a migliorare il  corpo in soggetti sedentari.

Il mio consiglio, per loro, è quello di cominciare a compiere piccoli gesti nella vita quotidiana come fare le scale,  sostituire la macchina per brevi tragitti con camminate, fino ad arrivare ad una attività fisica costante . Per chi la fa già, continuare con costanza e volontà scegliendo quella più adatta alle proprie caratteristiche fisiche e psichiche.

Non accontentatevi del fai da te per la scelta giusta dell’attività fisica,  affidatevi ad un professionista della salute e ricordate che questa è una scelta importante per il vostro benessere e per il vostro futuro.

Per richieste e approfondimenti

Bibliografia

Menotti Calvani, Fare sport allunga la vita…  previene malattia invalidanti, Strength & Conditioning, anno III, numero 5 , Maggio – Agosto 2013

Mario Molinaro, Mens sana in corpore sano, Le Scienze , Dicembre 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *